Chi sono Io?

Chi sono Io?

27 settembre 2012

Oneness - Uno

Uno. La realtà è uno.
E' la mente, il sistema nervoso, i sensi, che dividono ciò che è un'unica cosa.
Miliardi di stimoli indifferenziati giungono alla coscienza. Se riusciamo a non fermarli, essi ci passano attraverso senza perturbare la consapevolezza dell'unità. Rimaniamo silenti nell'Uno, nella nostra vera natura, che è la natura del tutto. Senza tempo, senza spazio, senza divenire, eterni, immutabili.
Anassagora, 2.500 anni fa, affermò: "Tutte le cose erano insieme. Poi venne la mente e le dispose in ordine"

Ordine, sicurezza, sopravvivenza ...l'Io...la differenziazione, la molteplicità...la sofferenza.
Soffriamo perchè siamo separati, distanti, lontani dalla nostra vera natura, l'Uno.
Oneness...vivere l'unità, essere questa unità. E' la fine del viaggio apparente. Tutto si riassorbe. L'universo intero non è mai esistito, è stato solo un gioco della coscienza. Tutto è un gioco della coscienza... io, te, noi, gli altri, la vita e la morte... tutto apparente. Non è mai esistito. Stiamo dormendo e sognando un mondo che non c'è, e ci attende il risveglio, l'Uno.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

mentre leggo il tuo messaggio gli occhi si riempiono di lacrime e il cuore di desiderio di sperimentare questo Uno, senza più ritorno. ma dentro di me c'è come una lotta che raramente mi lascia in pace e che mi sembra reale. e il dolore fisico mi sembra reale.. ti ringrazio ancora una volta per questi piccoli e preziosi racconti, sono come respiri di aria pulita.

Paola

Giacomo Bo ha detto...

Cara Paola,
comprendo la tua lotta interiore... è la lotta di tutti noi... è l'ego che resiste e non vuole dissolversi.
Anche se ancora non conosci l'Uno, l'ego lo teme perchè sa che non c'è ritorno.
Ecco perchè forse la qualità spirituale più importante è il coraggio. Coraggio di andare avanti,anche se tutto dentro di noi resiste.
Ti auguro di riuscirci. Ciò che troverai è così grande che ne vale ogni sforzo e ogni sofferenza.
Giacomo